MercantInGioco

Un mercatino  riservato ai bambini della scuola primaria, che  si propone come attività ricreativa, senza fini di lucro, con il solo scopo di promuovere la socializzazione, e lo stare insieme.  Un’iniziativa volta ad offrire ai bambini  l’opportunità di mettere in vendita oggetti frutto della propria creatività,  e anche le loro vecchie cose.

Scarica il regolamento e la scheda di iscrizione.

REGOLAMENTO MENCANTINGIOCO 

SCHEDA ISCRIZIONE MERCANTINGIOCO

Il Centro Giovani Avane con il suo calcio sociale alla conoscenza di nuove culture

Una partita di Calcio Sociale che unisce culture, provenienze, età diverse. Oltre cinquanta persone tra ragazzi del Calcio Sociale di Empoli e i richiedenti asilo del centro di accoglienza straordinaria de La Farfalla, insieme a volontari e operatori del consorzio CO&SO Empoli con le proprie cooperative Il Piccolo Principe, Colori hanno popolato il parco di Casenuove.

Una partita di calcio che ha avuto il merito di unire due mondi apparentemente lontani ma uniti dallo sport e dal gioco sano.
I ragazzi hanno preparato il campo, sistemato le porte, realizzato le delimitazioni e montato uno spogliatoio mobile. Finiti i preparativi, fatte le presentazioni e spiegate le regole che contraddistinguono il Calcio Sociale sono iniziate le partite che hanno visto vincere la
sportività e il fair play.
All’iniziativa ha partecipato anche Fabrizio Biuzzi, assessore allo sport del Comune di Empoli, da sempre vicino alle attività del Calcio Sociale.

“Il messaggio – ha detto l’assessore – che dà oggi questo campo è di inclusione e integrazione. Ancora una volta lo sport si dimostra come il veicolo migliore per unire culture e religioni diverse. In questo modorispondiamo anche a chi vede il fenomeno della migrazione solo con paura, chiusura e diffidenza”.

“Il ringraziamento – ha concluso – va agli operatori del centro de La Farfalla che hanno dimostrato di voler andare oltre il semplice vitto e alloggio per le persone che accolgono e il Calcio Sociale, che come sempre è in prima linea per dare risposte ai problemi di casa nostra e a quelli che vengono da più lontano”.

L’incontro fa parte del progetto ‘Il triangolare della spiritualità”, un percorso di avvicinamento tra culture diverse realizzato dalle realtà di Calcio Sociale di Empoli, Roma e Cagliari.
Il progetto rientra in un bando promosso dal Ministero delle Pari Opportunità, che ha come obiettivo quello della conoscenza tra le culture del territorio.

http://www.gonews.it/2017/03/27/calcio-sociale-richiedenti-asilo-de-la-farfalla-lo-sport-unisce-le-culture-diverse/

Comunicato Stampa primula della solidarietà 2017 CAE

Il Centro di Accoglienza di Empoli, in collaborazione con l’Associazione Famiglie e Il Vicariato di Empoli,  organizza la 17° edizione della Primula della Solidarietà 2017.

L’evento si svolgerà Domenica 12 marzo  nelle parrocchie che aderiscono all’iniziativa che sono tutte di Empoli: con le frazioni di Avane,
Pozzale, Corniola, Casenuove, Monterappoli, Santa Maria, e La Collegiata di S.Andrea.

Alla manifestazione partecipano numerosi volontari del Centro di Accoglienza e delle Parrocchie, senza i quali l’organizzazione dell’evento non sarebbe possibile: le primule della solidarietà sono vendute sui sacrati delle Chiese prima e dopo le S. Messe.

La vendita delle primule ha scopo benefico. Il ricavato delle vendite finanzierà i numerosi progetti del CAE, progetti che hanno lo scopo di sostenere giovani e famiglie in percorsi di sostegno e recupero rispetto ai problemi sociali e gruppi di socializzazione per ragazzi diversamenti abili.

La scelta del simbolo della primula significa: “la primula nasce alle soglie della primavera, anche in periodi freddi e condizioni precarie. E’ un fiore di colori diversi e necessita di essere nutrito soltanto  dall’amore della terra, dall’acqua del cielo e dal caldo del sole. Ogni anno risboccia con gli stessi colori e negli stessi luoghi”.

E’ proprio alle soglie della primavera, in concomitanza con la rinascita della natura, che gli organizzatori della manifestazione hanno cercato di far rinascere la speranza nelle persone che vivono un disagio, attraverso la raccolta di fondi a loro destinati. .

Grazie a tutti per la collaborazione.

Centro di Accoglienza di Empoli

 

mi fido di te in tutte le lingue del mondo

Al via le iscrizioni del corso per volontari, “mi fido di te…in tutte le lingue del mondo”. Per sensibilizzare il tema dell’affido.

Il corso per volontari promosso dal Centro di Accoglienza di Empoli e supportato dal Cesvot e dalla Misericordia di Montelupo,  l’associazione Noi da grandi, la casa di Hippa e Lella, la Cooperativa promocultura, il Centro Affidi la cicogna, la Cooperativa sociale Colori.

Il corso vuole sensibilizzare i cittadini ai temi dell’affido, perchè con semplici gesti possiamo creare e far crescere una comunità educante. Provaci anche tu!!!

Le iscrizioni sono aperte fino al 13 Marzo,Affettati i posti sono limitati!!!

L’inizio del corso sarà il 18 marzo.

Per informazioni e iscrizioni:
www.centroaccoglienzaempoli.it

0571/982201 cel 3475213899
mail: info@centroaccoglienzaempoli.it
cmengoni@ilpiccoloprincipe.coop

volantino e modulo di iscrizione

Carnevale nd’ Avane Martedì 28 Febbraio

Torna Il Carnevale Nd’Avane Martedì 28 Febbraio, giunto alla sua 4° Edizione.

Il Comitato di Quartiere, con il Centro Giovani Avane, Il Circolo Arci di Avane, l’Associazione Delfino Azzurro, l’Associazione Noi da Grandi,  il Golem, Rete lilliput e i cittadini del quartiere,  hanno pensato alla 4° Edizione del Carnevale nd’Avane quest’anno con la sfilata dei Carri allegorici.

Il Programma della festa prevede il ritrovo alla Vela di Avane alle 15 e poi via per le vie del quartiere, con una stazione speciale alle 16.30 alle scuole, per poi proseguire con la sfilata animata da carri d’eccezione e maschere nuove.

L’Iniziativa si concluderà con la sfilata alla casa del popolo di Avane.

Saremo insieme per far rivivere il quartiere e mettere in rete tutte le realtà che lo compongono.

Vi aspettiamo Martedì perché non puoi mancare al Carnevale che fa della relazione e della conoscenza degli altri il suo scopo.