calcio sociale

Partita di calcio sociale al Castellani, 32 giocatori in campo e tante emozioni

Il Calcio Sociale è approdato ieri, giovedì 28 maggio, nientemeno che al Castellani. I giocatori in campo sono stati 32 divisi in due squadre, 16 contro 16, con il modulo 5-5-5, per citare una nota espressione di Oronzo Caná, personaggio del film cult ‘L’allenatore nel Pallone’. “Le emozioni di oggi – ha detto Juri Stabile, operatore della cooperativa Il Piccolo Principe, che organizza il progetto – sono state moltissime. Sul terreno del Castellani uno dei nostri ragazzi ha segnato un gol di tacco, e non è riuscito a reggere le lacrime. Lui come altri mai si sarebbe sognato due anni fa alla nascita del progetto di passare una giornata come questa. Oggi abbiamo raggiunto uno dei nostri obiettivi: regalare emozioni ai nostri ragazzi”.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/05/30/partita-di-calcio-sociale-al-castellani-32-giocatori-in-campo-e-tante-emozioni/
Copyright © gonews.it

Approfondisci

DSCF0920

Calcio sociale, accoglienza e sport per l’iniziativa nazionale

Un’intera giornata dedicata ai ragazzi e non solo! Oggi 20 giugno 2015, ad Avane – fraz. di Empoli – si è tenuto il tanto desiderato e atteso Raduno Nazionale di Calcio Sociale. Una giornata all’insegna della condivisione dei valori piu’ profondi che ci contraddistinguono come persone umane, in quel Mondo aperto chesi chiama “Sociale”. Una parola grande e impegnativa che a volte non si afferra bene cosa significhi in realtà ma che lo comprende benissimo chi ogni giorno vive esperienze di vita come un abbraccio, una parola di conforto, un sorriso, un momento di gioco, di convivialità, parti integranti di progetti sociali complessi, sono carichi di significato. Creano una carica emotiva che ti accompagna ogni giorno! Siamo ritornati per l’ennesima volta a considerare che in questa vita siamo tutti genitori e che abbiamo il grande onore e compito di crescere una Società nuova e vitale, senza pensare troppo alla sua complessità, peculiarità della vita dell’adulto, ma bensì attraverso la relazione costruttiva determinata da azioni semplici e forse scontate. Tutti desiderosi di potersi esprimersi, confrontarsi, sentirsi accettati e protagonisti. La Rinascita della relazione sociale che contraddistingue il Calcio Sociale è uno dei tanti esempi da prendere in considerazione nella vita di oggi, troppo complessa e formale. Nel Calcio Sociale tutti si aiutano a vicenda, si parla di tutto e si gioca insieme per vincere la partita della vita ovvero raggiungere un grado di benessere interiore, individuale e collettivo in modo creativo.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/06/21/calcio-sociale-accoglienza-e-sport-per-liniziativa-nazionale/
Copyright © gonews.it

Approfondisci

SAM_3543

Calcio sociale, ad Avane un confronto tra le varie realtà italiane del ‘pallone per tutti’

Al campo sportivo di Avane, dove tutto è nato, per aprirsi alle realtà del resto d’Italia e creare una sorta di rete. Oggi, sabato 20 giugno, Empoli ha ospitato il raduno nazionale del calcio sociale, le realtà dove tutti possono giocare e sfidarsi secondo le particolarissime ‘regole’ che prevedono inclusione, condivisione, divertimento e solidarietà per un’esperienza di crescita personale sia sul campo che fuori dal campo. Presenti, oltre ai ragazzi empolesi, anche altre realtà italiane attive nel Calcio Sociale: Corviale (Roma), Scampia (Napoli), Montevarchi (Arezzo) e dell’Abruzzo. Dopo un convegno sull’impatto educativo del Calcio Sociale alla Casa del Popolo di Avane, a cui ha portato i saluti del Comune l’assessore allo Sport Fabrizio Biuzzi, nel pomeriggio tutti in campo per le partite tra le varie squadre e, per finire, cena condivisa nelle strade del quartiere di Avane. L’evento è organizzato con la collaborazione della Cooperativa sociale Il Piccolo Principe, del Centro di Accoglienza di Empoli, del Comitato di quartiere di Avane, della Casa del Popolo di Avane, e della Polisportiva Avane.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/06/20/empoli-calcio-sociale-ad-avane-un-confronto-tra-le-varie-realta-italiane-del-pallone-per-tutti/
Copyright © gonews.it

Approfondisci

Calcio sociale, ultimo atto ad Avane. Con i ragazzi c’è mister Renzo Ulivieri

Ieri, lunedì 2 marzo, si è svolta al campo sportivo di Avane l’ultima giornata del I° Campionato di Calcio Sociale. Dopo le partite, come sempre combattute e partecipate da tanti calciatori, ragazzi e adulti, c’è stata una bellissima premiazione a cui hanno partecipato l’assessore allo Sport del comune di Empoli, Fabrizio Biuzzi, e il presidente dell’Associazione Nazionale degli Allenatori, Renzo Ulivieri. La premiazione ha rappresentato il momento in cui valorizzare e dare importanza a tutti i calciatori che si sono sfidati in questo mese di campionato. Tutti i giocatori hanno ricevuto un attestato di partecipazione, oltre a una sacca con il logo dell’Empoli calcio, gentilmente offerte dalla società della nostra città.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/03/03/empoli-calcio-sociale-ultimo-atto-ad-avane-con-i-ragazzi-ce-mister-renzo-ulivieri/
Copyright © gonews.it

Approfondisci

DSCF0920

Il Calcio Sociale di Avane solidale con quello di Corviale. Biuzzi: “Atto gravissimo”

“Esprimiamo tutta la nostra vicinanza, dopo l’attentato alla legalità al campo dei miracoli, alla comunità Calciosociale di Corviale. Il Centro Giovani Avane e il suo Calciosociale vogliono essere vicini a quei ragazzi, ragazze, uomini, donne e famiglie che compongono la comunità, che poco più di una settimana fa ha ospitato per tre giorni al campo dei miracoli i nostri ragazzi. Proprio in questa occasione ci hanno regalato emozioni, dato speranze e motivazioni per il futuro, riflettendo proprio sulla legalità, sul senso civico e sull’impegno dei giovani”. Queste le parole del Centro Giovani di Avane che aggiunge: “Mandiamo quindi, questo metaforico abbraccio alla comunità di Corviale, invitandoli ad andare avanti e a non piegarsi a queste provocazioni. Siamo sicuri che loro non lo faranno e noi stiamo con loro”. “Anche io esprimo la mia vicinanza ai volontari del calcio sociale di Corviale, che hanno subito un atto intimidatorio gravissimo – aggiunge l’assessore allo sport di Empoli Fabrizio Biuzzi che sabato scorso ha accompagnato i ragazzi di Avane alla tre giorni romana – L’auspicio è che non si lascino scoraggiare e continuino nella loro opera a servizio di un quartiere che ha bisogno che ci siano persone come loro”.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/11/15/empoli-il-calcio-sociale-di-avane-solidale-con-quello-di-corviale-biuzzi-atto-gravissimo/
Copyright © gonews.it

Approfondisci

Il Centro Giovani di Avane ha la sua nuova sede: in tanti al taglio del nastro alla vela Hack

Anno nuovo, sede nuova per il Centro Giovani di Avane, lo spazio socio educativo del Centro Accoglienza Empoli gestito dalla Cooperativa sociale il Piccolo Principe. L’inaugurazione della struttura che ospiterà le attività che coinvolgono decine di ragazzi della frazione empolese si è svolta ieri, lunedì 18 gennaio dalle 18. La nuova sede si trova in uno spazio recentemente restaurato del Comune di Empoli dell’ex mercato ortofrutticolo, oggi area Vela Margherita Hack, in via Magolo 32. Al taglio del nastro hanno partecipato ragazzi, famiglie, educatori e Fabio Barsottini, assessore del Comune di Empoli

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2016/01/19/il-centro-giovani-di-avane-ha-la-sua-nuova-sede-in-tanti-al-taglio-del-nastro-alla-vela-hack/
Copyright © gonews.it

Approfondisci

Alla scoperta della montagna: esperienza all’Abetone per 50 ragazzi del Centro Giovani di Avane

Grande successo per la gita all’Abetone di lunedì 28 dicembre organizzata dal Centro Giovani di Avane (Empoli), centro socio educativo del Centro Accoglienza Empoli gestito dalla Cooperativa sociale il Piccolo Principe. In totale hanno partecipato 50 utenti, fra ragazzi e bambini, lieti di non mancare alla consueta gita invernale. Per molti è la prima esperienza in montagna, e lo si vede quando il gruppo raggiunge, grazie all’impianto di risalita, messo a disposizione dal Comune di Abetone, i 1900 metri del Monte Gomito. L’emozione si legge sui volti dei ragazzi, e dei bambini inizialmente impauriti dall’altezza, ma successivamente felici della vista e anche della poca neve. La giornata si è arricchita con una bella passeggiata con Giordano Mazzolini, una guida ambientale dell’Abetone e ormai un compagno delle attività del centro che ha incuriosito tutti sulla bellezza e l’importanza della natura. Gli educatori ringraziano il Comune di Abetone per l’ospitalità e la disponibilità e augurano alla montagna pistoiese una stagione ricca di tanti turisti.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/12/31/empoli-alla-scoperta-della-montagna-esperienza-allabetone-per-50-ragazzi-del-centro-giovani-di-avane/
Copyright © gonews.it

Approfondisci

grandi che aprono sito

Il Centro Giovani e il Calcio Sociale di Avane con altre periferie a Roma: si chiude il progetto di avvicinamento alla politica

Costruire un dialogo tra i responsabili della politica – amministratori comunali, regionali e politici nazionali – e i giovani. Questo lo scopo del progetto “La prima parola è impegno…”, finanziato dalla Comunità Europea all’interno dei bandi dell’Erasmus Plus. Erano 290 i giovani, provenienti dalle periferie di sei città italiane, presenti nell’ultimo weekend a Corviale, alle porte della capitale, per il passo conclusivo dell’iniziativa. Rappresentate Roma, Genova, Montevarchi, Napoli, Carsoli e con loro anche un gruppo di Empoli con il Centro Giovani Avane, progetto dell’Associazione Centro di Accoglienza finanziato dal Comune di Empoli e gestito dalla Cooperativa Sociale Il Piccolo Principe. Decine di ragazze e ragazzi si sono dati appuntamento nella sede del Calcio Sociale Nazionale, attività che qui a Empoli ha visto il patrocinio dell’amministrazione comunale.

Approfondisci

grandi che aprono sito

Il Centro Giovani Avane riprende le attivita mercoledì 23 e giovedì 24 le feste di apertura

Il Centro Giovani Avane, progetto del Centro Accoglienza di Empoli e gestito dalla Cooperativa Sociale Il Piccolo Principe riapre le attività per l’anno educativo 2015/2016. Mercoledì 23 e Giovedì 24 settembre ci saranno le due feste di apertura (dalle 16.00 alle 18.30) che coinvolgeranno gli adolescenti e i bambini che vorranno continuare a divertirsi con le attività del centro. Le feste di questo anno mireranno al coinvolgimento dell’intera frazione con giochi e attività sparse nel quartiere.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/09/22/il-centro-giovani-avane-riprende-le-attivita-mercoledi-23-e-giovedi-24-le-feste-di-apertura/
Copyright © gonews.it

Approfondisci